Instagram è uno dei social più diffusi e conta più di 1 miliardo di utenti attivi al mondo. Proprio per questo è usato da tanti brand, piccoli, grandi ed enormi, per fidelizzare i clienti e anche raggiungerne di nuovi. Nel mondo della ristorazione Instagram (insieme a Facebook) è ormai la base! Sembra che se non sei su Instagram il tuo locale non esista. Ovviamente questa è un’esagerazione, che porta a sua volta a una riflessione: il tuo locale esiste anche fuori dai social, ma con i social esiste di più! Perché puoi raggiungere tante persone nuove e quindi tanti possibili clienti.

Se stai leggendo questo articolo, molto probabilmente hai già il profilo Instagram del tuo ristorante oppure hai deciso di aprirlo, però hai ancora tanti dubbi! È normale: quando ci si approccia alle cose nuove, può sembrare tutto difficile. Ma vedrai che non è così e ti aiutiamo noi.

In questo articolo scoprirai come comunicare il tuo ristorante su Instagram. Troverai anche qualche spunto per capire come compilare la biografia, quali contenuti pubblicare, come gestire le foto oppure come e quando pubblicare.

Procediamo!

Facciamo un passo indietro: Instagram è davvero il social adatto al tuo ristorante?

Non spazientirti, anche se sembra una contraddizione rispetto a quanto detto finora, questa è una domanda importante a cui devi rispondere così da poter raggiungere i tuoi obiettivi con consapevolezza. Instagram è un social utilissimo, ma ha un suo specifico target. Infatti, è noto per essere il social dei Millennial, cioè la generazione nata tra il 1980 e il 1995 (anno più, anno meno). Non significa che siano presenti solo loro, ma che la grande fetta del pubblico è in questa fascia!

Facciamo un esempio concreto per capire meglio la storia del target: se i tuoi clienti hanno tutti più di 50 anni, avere solo il profilo Instagram forse non è sufficiente. Il social dove sono più presenti le persone di questa età è infatti Facebook. Se invece il tuo target è più giovane, intorno ai 20 anni, allora anche TikTok deve essere preso in considerazione.

Il nostro consiglio, quindi, è di valutare attentamente il social che ti permette di raggiungere la fascia di età più presente nel tuo ristorante e iniziare da lì.

Ottimo, ora che sei più consapevole circa la tua scelta di iniziare la strategia Instagram, possiamo darti tutti i consigli pratici per avere successo con il tuo ristorante.

1 Assicurati di aver preparato bene il terreno prima di iniziare a caricare contenuti

Lo sappiamo, se sei qui hai una voglia mattare di creare i tuoi primi contenuti, mostrare la tua unicità e il tuo ristorante. Questo è giustissimo, ma tieni l’entusiasmo per i prossimi passaggi.

Infatti, il primo passo è più tecnico-strategico. È importante che tu investa del tempo a ottimizzare il tuo profilo Instagram e per farlo dovrai:

  1. Mettere una foto profilo adeguata, come per esempio il logo del tuo ristorante
  2. Scrivere una biografia che sintetizzi la tua filosofia di cucina e ospitalità o che evidenzi la tua unicità
  3. Preparare le storie in evidenza che raccontino, per esempio, la location, il menù, gli orari, eventi e qualsiasi cosa per te importante da fare sapere
  4. Inserire il link del tuo sito
  5. Inserire i contatti, come e-mail e numero di telefono
comunicare il tuo ristorante su Instagram

Questi passaggi sono fondamentali perché così, chi ti troverà tramite i contenuti e visiterà il tuo profilo, avrà una panoramica per capire chi sei, cosa fai, dove sei. La chiarezza e l’immediatezza delle informazioni facilitano molto la scelta delle persone.

2 Profilo ottimizzato e ora? Via con la pubblicazione dei contenuti!

È arrivato il momento di mostrare al mondo chi sei, ma sei sicuro che lo farai nel modo giusto? Appena nato, Instagram prevedeva solo un tipo di contenuto: foto con relative didascalie. Ora invece è più articolato.

Ci sono infatti tre principali tipologie di contenuto che puoi caricare e ognuno segue una sua logica e quindi un algoritmo diverso. Le tre tipologie di contenuti Instagram sono:

  1. Post. Sono il contenuto più classico, formato da una foto o un video e dalla sua didascalia (opzionale). Sono quelli che, insieme ai reel, andranno a comporre la griglia del tuo profilo e rimarranno online finché tu non deciderai di cancellarli o archiviarli.
  2. Storie. Le storie sono contenuti che durano solo 24 ore e sono pensati per raccontare e mostrare in leggerezza la quotidianità. Permettono di interagire con i follower, per esempio, con sondaggi e altri elementi.
  3. Reel. Sono dei brevi video da visualizzare in una sezione apposita e il loro scopo principale e intrattenere grazie a uno storytelling accattivante. Sono i contenuti che richiedono più capacità: occorre saper girare video, montarli e anche saper costruire uno storytelling.

Sembrano tante cose, ma non vanno usate sempre in tutti i momenti. In base a quello che vuoi comunicare sceglierai la corretta tipologia di contenuto. Instagram, come tutti gli altri social, è in continua evoluzione; infatti, al momento presenta altre tipologie di contenuti come le note o i canali broadcast.

3 Cosa mettere in storie, post e reel per valorizzare il tuo ristorante?

Ora che hai capito la differenza tra i vari contenuti ti verrà spontaneo chiederti: cosa metto in ognuno di essi? Non ti preoccupare, è più facile di quello che sembra.

Chiediti: che cos’ha di unico la mia proposta? Cosa è importante fare sapere ai miei clienti? Cosa potrebbe incuriosirli?

Vedrai che rispondendo a queste domande riuscirai a creare numerosi contenuti!

Nelle storie potrai mettere i momenti di quotidianità, mostrando le persone dietro il lavoro. Nei post, invece, potresti mettere foto di piatti, idee di abbinamento con vini, dettagli della tua sala. Infine, potresti usare i reel per raccontare tutte le curiosità del tuo ristorante oppure per creare momenti ironici o simpatici con l’aiuto dei tuoi collaboratori.

Cerca di realizzare contenuti di buona qualità, investendo su uno smartphone che abbia una buona resa foto e video. Se carichi contenuti grafici, sii coerente con il tuo logo e la tua brand identity. Infine, non trascurare le didascalie di post e reel: scrivi in modo chiaro e preciso, in italiano corretto, e metti informazioni utili e interessanti per chi legge.

Ricorda che sui social chi guarda deve sentirsi al centro, non chi posta!

4 Su Instagram, la costanza dei contenuti è importante quanto la qualità

Dover creare tutti questi contenuti può far desistere. Diventa quasi un secondo lavoro e non è facile da soli raggiungere una qualità professionale che ti faccia spiccare rispetto ai tuoi competitor, ma forse stai sopravvalutando la quantità di contenuti da mettere su Instagram.

Più ne metti meglio è, ma non devono mai essere contenuti tanto per fare numero! Infatti, è bene mettere solo contenuti che raccontino DAVVERO qualcosa, ben pensati e ben realizzati. Su Instagram è meglio un buon contenuto a settimana che uno al giorno fatto male!

5 Per comunicare il tuo ristorante su Instagram valuta una strategia di sponsorizzate

Per raggiungere decine di migliaia di persone vicino a te è utile anche sponsorizzare i tuoi contenuti. Infatti, Instagram risulta fondamentale per raggiungere persone geograficamente vicine a te (cioè possibili nuovi clienti) tramite una gestione mirata delle sponsorizzate!

Quando sponsorizzi, alterna contenuti con informazioni utili per capire la proposta del tuo ristorante e altri che facciano capire l’atmosfera. Non trascurare mai l’indirizzo o i contatti: le persone vedono tantissimi contenuti, per far sì che il tuo spicchi tra gli altri deve essere immediato, bello e coinvolgente. Ricordati che comunicare il tuo ristorante su Instagram significa anche non dare nulla per scontato.

5+1 Comunicare il tuo ristorante su Instagram ti sembra difficile? Delega!

Saremo sinceri: ti sembra troppo perché è troppo! 10 anni fa, essere sui social era davvero semplice. Bastava il minimo sforzo per raggiungere il massimo dei risultati. Erano presenti relativamente pochi ristoranti ed emergere era immediato. Inoltre, erano richiesti pochi contenuti: ora per arrivare agli utenti occorre essere un po’ fotografi, grafici, copywriter, videomaker, esperti di marketing, comunicatori…insomma, non solo ristoratori, ma molto di più!

Non ti scoraggiare, ma se decidi di mettere il tuo ristorante sui social devi capire che ti richiederà impegno e costanza per ottenere i risultati. Con pazienza e cura vedrai che i risultati arriveranno e finalmente anche tu arriverai a migliaia di persone nuove, grazie a pochissimi clic.

Una soluzione per gestire al meglio i tuoi social può essere quella di delegare, in toto o in parte. Puoi affidarti a freelance per commissionare foto, video, grafiche oppure la gestione delle sponsorizzate. In alternativa puoi affidarti ad agenzie di comunicazione specializzate nei social che si preoccuperanno di tutto, dalla a alla z, e tu dovrai fare solo un lavoro: quello del ristoratore!

Assaporami Agency è un’agenzia specializzata nella comunicazione online per la ristorazione: traduciamo in strategie social l’anima del tuo ristorante! Contattaci per una call senza impegno.

Apri la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao 👋
Come possiamo esserti utile? Clicca qui e sentiamoci su WhatsApp!